About Me

Benvenuto! Sono Francesco e sono uno studente 19enne felicemente sposato con la Medicina, dal 25 Ottobre 2016 (e credo per molti anni a venire). Ma non siamo qui per questo. Siamo qui per la mia amante, la Letteratura. Questo blog è sulle mie trasgressioni, sulle notti in bianco passate insieme, sui fervori spirituali, i ricordi e le emozioni, sugli infiniti mondi di carta e inchiostro nei quali mi guida, in una fuga dalle tenebre della quotidianità e della banalità, lontano dall'abitacolo di fango per "conquistare d'un sol colpo il paradiso".

I libri sono straordinari - non stiamo a discuterne - sono il mezzo tramite il quale il lettore può esplorare se stesso e il mondo, vivere, gioire e soffrire, perdersi e ritrovarsi, in centinaia di situazioni. Milioni di vite diverse in una sola esistenza. Non è magico?
Ho sempre avuto un sogno: aiutare gli altri, fare la differenza, far ritrovare alle persone forza e sicurezza nelle loro debolezze e nel loro dolore. Per questo studio Medicina, per essere quel "qualcosa in più". Ma c'è un luogo dove le mie mani non possono arrivare: l'anima. E qui entrano in gioco i libri, nutrimento della nostra interiorità, di quella parte di noi che ha sempre bisogno di affetto, eccitazione, vitalità, serenità, amore e avventura. Questa è la quintessenza dei libri, il loro fine ultimo: una ricerca interiore, profonda e invasiva, che fa crescere il lettore, lo istruisce, lo cura e lo accompagna nella sua vita e nelle sue scelte. Al tempo stesso i libri sono anche "specchi che riflettono ciò che abbiamo dentro" (Carlos Ruiz Zafon). Leggiamo solo per ritrovare le nostre idee, i nostri pensieri, per ricercare una scintilla che renda tutto più luminoso, per provare un assaggio di infinito. Leggere è in sostanza come guardarsi allo specchio e scoprire qualcosa di nuovo.

Alla fine però ognuno si avvicina alla letteratura in un modo diverso e personale (evasione, istruzione, desiderio di scoperta...), nessuno dei quali migliore di un altro. In quel momento non ne ricerchiamo le cause, lo facciamo e basta, perché ne abbiamo voglia. E non è detto che ciò ci porti da qualche parte, è solo una necessità che sentiamo, anche senza un'apparente utilità. D'altronde, ci chiediamo forse perché amiamo?


Altre cose di me che potrebbero interessarti, in ordine sparso:
  1. ENFJ
  2. Sono un lettore onnivoro, curioso, edonista, insaziabile: cerco i fiori più belli in ogni giardino, con qualche preferenza verso alcuni generi letterari, ma senza particolari pregiudizi. Così come sono un cultore di tutte le arti.
  3. Niente mi fa piangere come i film del Studio Ghibli (vedi "La città incantata" e "La tomba delle lucciole").
  4. Sono stato smistato fra i Grifondoro e mi ci ritrovo molto: sono un purista, credo in valori morali molto alti, amo la vita e desidero divertirmi e "fare la differenza". Mi piace aiutare gli altri, senza però dimenticarmi di me stesso. E lo ammetto, forse sono un po' egocentrico (ahah), ma anche molto determinato. ROAR!
  5. Wikipedia e Google sono i miei migliori amici alle 2 di notte quando mi assalgono dubbi esistenziali: non esistono domande senza risposta.
  6. Nutro una speciale ammirazione per tutti gli uomini e le donne che ogni giorno si impegnano per consegnarmi pacchi di ogni tipo, dimensione e provenienza. Grandi ragazzi, continuate così!
  7. Mi sono sempre tenuto alla larga dalle droghe (e dal fumo, a dirla tutta), ma poi ho scoperto Netflix.
  8. A volte ho una strana ossessione per le simmetrie e i colori, come se le cose dovessero rientrare in certi schemi di perfezione e di ordine. Mi capita di fare scelte in linea con le associazioni mentali ai colori che ho attributo a quelle cose, specialmente nel binomio verde acqua - viola, senza ripetizioni e in numero dispari. Tipo una strana patologia a metà tra la sequenza di Fibonacci e il Feng Shui. Ovviamente tutto questo non conta quando mi sto preparando per un esame. In quei momenti la mia camera diventa una trincea.
  9. Pizza è Vita. Ma camino + coperta + temporale + musica malinconica in sottofondo + tè caldo + buon libro = Nirvana.
  10. Gli scacchi sono il mio gioco preferito. È un sotto-mondo controllabile dall'uomo, al vertice di una gerarchia, con massima autorità e libero arbitrio, posto dal quale è stato scacciato nel mondo reale (dalla scienza, da Dio...). In una partita si sperimenta un'intera vita: amore, odio, guerra, enfasi, sopraffazione, assassinio. È la versione più violenta dell'intelligenza, il campo di battaglia più sanguinario, in cui cerchiamo di prendere in mano le redini del Destino, a differenza di quanto ci è concesso normalmente. E poi, filosofia a parte, adoro muovere i soldati e l'idea di un eterno conflitto tra Bianco e Nero.
  11. Mi piace "leggere" le persone, capire i loro sentimenti, ascoltarle. Sento sempre una forte empatia verso il prossimo.
  12. Adoro ricercare metafore, significati e interpretazioni nascoste nei libri (non a caso trovo stupendi i romanzi di John Green).
  13. La doccia è il mio palcoscenico.
  14. Odio i puntini di sospensione senza cognizione di causa.
  15. Sono un nictofilo: amo la notte e trovo conforto e serenità nella ore notturne. Mi piace rimanere sul balcone, quando tira una leggera brezza fredda, ad osservare le stelle e a pensare, sovrastando dall'alto in silenzio un mondo che dorme, in pace. Lavoro meglio di notte, leggo di più e scrivo pagine (post per il blog, appunti a caso, note a margine, riflessioni o pensieri) per sfogarmi e liberarmi dal senso di oppressione. Il giorno ansima nell'urgenza, la notte mi fa respirare "sotto una dorata cupola di stelle" (Alda Merini).
  16. Giudico le case dai loro salotti e le città dalle loro librerie e dai loro ristoranti giapponesi.
  17. Cose di cui ho paura: le lische di pesce, la mala-informazione, ferire gli altri, la noia, il potenziale inespresso.

7 commenti:

  1. Ciao Francesco ^_^ molto carino il tuo blog, complimenti.

    RispondiElimina
  2. Ciao Francesco! Ho una sorpresa per te:
    http://cinebooksblog.blogspot.it/2015/03/liebster-award-2015.html

    RispondiElimina
  3. Ciao, mi piacerebbe sapere cosa poter inviarti per presentare i miei libri nel tuo blog.
    Io ho scritto una trilogia noir / giallo e una raccolta di storie.
    - Ilenia Leonardini, la Sognatrice Scrittrice -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi inviarmi una mail all'indirizzo che trovi qui sopra con le varie info dei libri (prezzo, pagine, link d'acquisto, genere, casa editrice, sinossi) e le loro copertine. Se hai delle richieste, possiamo accordarci per email.

      Elimina
  4. Ciao! Volevo invitarti al mio giveaway di natale, 27 ebook e 3 cartacei in palio.
    Ti lascio in link: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/11/giveaway-calendario-natalizio.html

    RispondiElimina

Se ne hai voglia, lascia un commento :D Sono interessato alle tue opinioni!

Instagram